|
By

Alessia Valsecchi

Digital 360 Awards, premi all’innovazione digitale

Una quantità crescente di dati da esplorare, un approccio crowdsourcing all'impiego di risorse umane e tecnologiche e quel tocco di creatività – la giusta combinazione di algoritmi – per far funzionare il tutto. Ecco gli ingredienti che rendono le startup così speciali in questo preciso momento storico. I loro modelli di business estremamente versatili le rendono il partner ideale, ad esempio, per la grande impresa che ha bisogno di ottimizzare il ciclo di vendita, offrendo allo stesso tempo servizi personalizzati sulle diverse piattaforme distributive, a prescindere che si parli di on line e off line.

Tecnologie e cultura: i temi dell’evoluzione digitale secondo cinque top CIO

Una quantità crescente di dati da esplorare, un approccio crowdsourcing all'impiego di risorse umane e tecnologiche e quel tocco di creatività – la giusta combinazione di algoritmi – per far funzionare il tutto. Ecco gli ingredienti che rendono le startup così speciali in questo preciso momento storico. I loro modelli di business estremamente versatili le rendono il partner ideale, ad esempio, per la grande impresa che ha bisogno di ottimizzare il ciclo di vendita, offrendo allo stesso tempo servizi personalizzati sulle diverse piattaforme distributive, a prescindere che si parli di on line e off line.

Innovare i processi di vendita: nuove idee a supporto di GDO e retail

Una quantità crescente di dati da esplorare, un approccio crowdsourcing all'impiego di risorse umane e tecnologiche e quel tocco di creatività – la giusta combinazione di algoritmi – per far funzionare il tutto. Ecco gli ingredienti che rendono le startup così speciali in questo preciso momento storico. I loro modelli di business estremamente versatili le rendono il partner ideale, ad esempio, per la grande impresa che ha bisogno di ottimizzare il ciclo di vendita, offrendo allo stesso tempo servizi personalizzati sulle diverse piattaforme distributive, a prescindere che si parli di on line e off line.

Il ruolo del Chief Information Security Officer e del Data Protection Officer

Come gestiscono le imprese italiane la cybersecurity? Il continuo evolversi delle minacce richiede figure sempre più qualificate in grado di padroneggiare contesti eterogenei e mutevoli. Secondo una ricerca dell'Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano nel 43% delle imprese prese in considerazione esiste una funzione dedicata, mentre il presidio viene delegato all’esterno nell’11% dei casi. A causa della crescente complessità, le imprese stanno iniziando a prendere in considerazione la creazione di figure manageriali in grado di gestire le problematiche di information security.